Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 11 giorni fa

Comune di Tramonti

Tu sei qui: L'angolo del SindacoSTOP AI SACCHETTI NON BIODEGRADABILI

Aggiungi ai preferiti Trasforma questa pagina in PDF Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:

fb-like
g-plus

STOP AI SACCHETTI NON BIODEGRADABILI

Scritto da rossano, giovedì 4 gennaio 2018 13:16:19

Ultimo aggiornamento mercoledì 7 febbraio 2018 18:43:21


AVVISO STOP SACCHETTI NON BIODEGRADABILI.pdf

STOP AI SACCHETTI NON BIODEGRADABILI

IL SINDACO

Rende noto che dal 1 gennaio 2018, STOP AI SACCHETTI NON BIODEGRADABILI, entra in vigore la norma che tenta di eliminare le buste di plastica a perdere monouso non biodegradabili. Art. 226bis T.U. Ambientale come modificato dall'art. 9bis del D.L. 91 del 20 giugno 2017 convertito dalla legge n. 123 del 3 Agosto 2017 in G.U. 12/08/2017, n. 188.

I NUOVI SACCHETTI DEVONO RIPORTARE LA DICITURA: SACCO BIODEGRADABILE E COMPOSTABILE CONFORME ALLA NORMA UNI EN 13432:2002.

La sanzione prevista dall'art. 261 comma 4 bis del d.lgs. 152/2016 va da € 2.500 a € 25.000 con pagamento in misura ridotta nei 60 giorni dalla notifica pari ad € 5.000,00. Il commerciante ha l'obbligo della conservazione della documentazione idonea a rintracciare l'origine dei prodotti (previsto dall'art. 104, c. 6, lett. b) e c), D.Lgs. 206/2005). Per evitare ulteriori sanzioni che vanno da € 1.500,00 a € 30.000,00 in caso di violazione verrà invitato a fornire, entro 30 giorni, la documentazione idonea a rintracciare l'origine dei prodotti (sacchetti per l'asporto merci).

Per ulteriori informazioni CLICCA SUL LINK